Venerdì, 19 Febbraio 2016 12:19

Come gestire i rimboschimenti di pino nero?

Vota questo articolo
(0 Voti)

Prosegue la collaborazione tra FormaFor e Regione Liguria per il progetto di formazione sulla selvicoltura dedicato ai tecnici dell’Ispettorato Agrario Regionale.

Si è svolta in Toscana, presso i complessi forestali del Pratomagno e dell’Alpe di Catenaia, un corso sulla gestione delle pinete artificiali di pino nero, dedicato in particolare ai diradamenti.

Il corso è stato realizzato attraverso visite di pinete dove sono stati diradamenti di vario tipo e intensità in passato e dove è stato quindi possibile osservare le dinamiche in atto a seguito degli stessi.

Il corso ha poi visitato le aree dimostrative del Progetto SelpoBioLIFE, progetto comunitario che mira a diffondere particolari tipologie di intervento (i diradamenti selettivi) per favorire la biodiversità e la stabilità delle pinete.

Docenti del corso sono stati Alfredo Bresciani, tecnico forestale dell’Unione di Comuni del Casentino, e Paolo Cantiani, ricercatore del CREA-SEL di Arezzo e Project manager del Progetto SelpiBioLIFE.

 

Selvicoltura pino nero 2015 1

Selvicoltura pino nero 2015 2

Selvicoltura pino nero 2015 3







Selvicoltura pino nero 2015 4

Selvicoltura pino nero 2015 5

Selvicoltura pino nero 2015 6

Letto 1218 volte Ultima modifica il Venerdì, 19 Febbraio 2016 12:22

Segreteria Formafor

  0575.323504
  0575.370846
   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    Contatto         

Cookie Policy